Media
rainbow
Tuesday - October 18, 2016

Covestro al K 2016 dal 19 al 26 ottobre a Düsseldorf

Spostare i confini del possibile grazie a sviluppi innovativi

Nuove materie plastiche in CO2 / Molte presentazioni e dibattiti / Al centro dell’attenzione: il dialogo con i designer / Modello visionario di configurazione per auto elettriche

Rendere il mondo più vivibile con l’ausilio di soluzioni per materiali innovativi e sostenibili – è questa la visione ispiratrice di Covestro, un’azienda leader a livello globale nella produzione di materiali. “Noi forniamo le risposte alle grandi sfide che ci attendono mettendo a punto soluzioni che vanno a beneficio della società e dell’ambiente”, ha affermato Patrick Thomas prima dell’inizio del K 2016, la più importante fiera internazionale delle materie plastiche che si tiene a Düsseldorf dal 19 al 26 ottobre.

Il Presidente del Consiglio direttivo di Covestro ha così proseguito: “Per esempio, abbiamo trovato il modo per ricavare preziose materie plastiche dal biossido di carbonio, un gas ad effetto serra. Fino ad oggi non si era riusciti a farlo perché la molecola di CO2 è estremamente inerte. Tuttavia siamo stati in grado di spostare i confini finora esistenti sviluppando un catalizzatore speciale che ci ha permesso di ottenere la sintesi.”

Entro la fine dell’anno dovrebbero essere lanciati sul mercato i primi materassi e mobili imbottiti fabbricati in espanso a base di CO2, mentre ulteriori applicazioni sono in fase di preparazione. Covestro presenta questi ed altri sviluppi innovativi in occasione del K 2016 nello stand A 75 nel padiglione 6.

Concetto d’innovazione integrata
“E’ grazie all’elevata capacità innovativa di Covestro che sono stati realizzati questi sviluppi”, ha dichiarato il responsabile dell’Innovazione Dr. Markus Steilemann. “In tale contesto puntiamo non soltanto in maniera attiva sulla nostra ricerca, ma perseguiamo anche un approccio più ampio, cominciando dai nostri dipendenti che forniscono un importante contributo e costituiscono parte integrante della nostra cultura improntata all’innovazione.”

Per riuscire a spostare i confini finora esistenti era necessaria a monte anche un’intensa collaborazione con clienti, catene produttive, fornitori ed università. “Ad ogni modo, tutti i nostri sviluppi devono sempre soddisfare i nostri obiettivi a livello di sostenibilità”, ha sottolineato il Dr. Markus Steilemann. “Essi devono promuovere l’efficienza energetica e migliorare la vita delle persone, ma anche ridurre il nostro utilizzo di materie prime fossili”.

Prestazioni all’avanguardia grazie a materiali ultraleggeri
Di recente è diventato realtà un vecchio sogno dell’umanità: compiere il giro del mondo in volo senza l’uso di carburante. Con il loro velivolo ad energia solare, i pionieri elvetici Bertrand Piccard ed André Borschberg hanno reso possibile ciò che un tempo era ritenuto impossibile. Per riuscire a vincere la sfida erano indispensabili materiali ultraleggeri e nel contempo robusti, che Covestro ha messo a punto espressamente per il velivolo Solar Impulse. “Per farlo, abbiamo superato i limiti a livello di design dei materiali, fornendo così un contributo decisivo per il successo del progetto”, ha ricordato Patrick Thomas. Su www.pushingboundaries.covestro.com sono disponibili ulteriori esempi di come Covestro sposti i confini finora esistenti.

A tutto tondo
L’azienda sperimenta nuovi modelli anche per quanto concerne il progetto del suo stand al K 2016, che, per la prima volta, è realizzato su una superficie circolare ispirandosi alla forma del logo di Covestro. Pareti in policarbonato trasparente brillano nei colori della Società e costituiscono al contempo lo sfondo per i pezzi esposti.

“L’intera struttura trasmette un senso di trasparenza ed apertura ed invita a visitarla e ad intavolare una discussione”, evidenzia il responsabile dello stand Dr. Ulrich Liman. I pezzi esposti sono ordinati in funzione dei principali settori di sbocco: “I visitatori vi trovano prodotti e tecnologie per l’industria automobilistica, edilizia ed elettronica, ma anche applicazioni nuove ed inaspettate nel comparto della salute, della cosmesi, dello sport e della moda”, sottolinea Ulrich Liman.

Ogni giorno un argomento di grande interesse
In ciascuno degli otto giorni per i quali si protrarrà la Fiera i visitatori potranno scoprire, su una tematica sempre diversa, come Covestro riesce a superare i confini finora esistenti. Conferenze e dibattiti con esperti provenienti dal mondo dell’industria e dell’università servono ad approfondire questi argomenti e a favorire lo scambio di idee. Qui di seguito presentiamo alcuni dei principali argomenti che verranno trattati.

Automotive (19 ottobre)
Assieme a studenti di design e partner dell’industria automobilistica, Covestro ha elaborato un nuovo modello di design per auto elettriche, che si spinge al di là dei vecchi confini, che fa proprie le nuove tendenze a livello di design degli esterni e viene presentato sotto forma di una cosiddetta “lifestyle auto”. La caratteristiche principali sono rappresentate dalla vetratura integrale in policarbonato trasparente e dalla configurazione della parte frontale senza giunti visibili. In questa giornata si illustreranno la genesi di questo modello e le tendenze che si manifestano nel settore del design automobilistico. A tale proposito va segnalata, tra l’altro, la conferenza tenuta da Demian Horst, professore di design al celebre UMEÅ Institut in Svezia.

Science Celebration Day (20 ottobre)
Le innovazioni che permettono di spostare i confini si fondano sulla cooperazione con vari partner, fra cui università ed istituti scientifici. Covestro dedica pertanto questa giornata alla promozione di ricerca e scienza. Per la prima volta l’azienda conferirà il Covestro Science Award per professori universitari all’inizio della carriera e la Covestro Science Medal a ricercatori della propria azienda che si sono particolarmente distinti.

Sostenibilità (21 ottobre)
Oltre all’innovazione, anche la sostenibilità costituisce un elemento integrante della strategia di Covestro ed un criterio fondamentale per tutti gli sviluppi. Grazie alle sue tecnologie e prodotti, l’azienda punta a promuovere il benessere dell’uomo e dell’ambiente, rendendo più vivibile il mondo che ci circonda. Per tale ragione, in questa giornata Covestro ospiterà Bertrand Piccard, il pioniere del Solar Impulse, che parlerà del giro del mondo da lui compiuto con un velivolo ad energia solare.

Un’altra tematica è il ruolo particolare che svolge il carbonio ricavato da fonti fossili per lo sviluppo di soluzioni di materiali sostenibili a base di materie plastiche e la produttività del carbonio per l’intero ciclo vitale di questi prodotti.

Design creativo con materie plastiche (24 ottobre)
Individualizzazione e libertà di definizione caratterizzano l’odierno sviluppo del design. Per questo motivo Covestro intende rafforzare il dialogo con i designer e dedica a questo tema la giornata del 24 ottobre.

Al fine di ottenere una combinazione ottimale di creatività e opportunità offerte dagli attuali materiali high-tech, Covestro si prefigge di comprendere meglio le esigenze dei designer e, in cambio, di far conoscere meglio a loro le caratteristiche delle sue materie plastiche.

Già nella primavera del 2016 l’azienda ha organizzato assieme agli studenti di design della Münster School of Architecture un workshop di una settimana, il Covestro Makeathon, nel corso del quale gli studenti hanno avuto modo di scoprire nuove ed inaspettate possibilità di applicazione delle materie plastiche. Le idee più innovative sono presentate al K 2016.

“Capire” i materiali moderni
Qui i visitatori possono scoprire alla Sample Bar anche in maniera ludica – grazie alla vista, al tatto e all’udito - le affascinanti caratteristiche dei materiali Covestro. Inoltre attraverso un codice QR è possibile scaricare la Sample App e ottenere così accesso su dispositivi mobili ad alcuni prodotti.

L’azienda sponsorizza anche la conferenza Design Chain @ K, dove Rebecca Heil, responsabile della rete di designer e di Idea.Lab di Covestro, terrà il giorno successivo un intervento sulle soluzioni di materiali innovativi e creativi.

Stampa 3D (26 ottobre)
Un’ulteriore tematica che interessa più comparti industriali e prodotti che verrà affrontata da Covestro in occasione del K 2016 è rappresentata dalla stampa 3D. Mentre tale tecnologia ha finora dimostrato la propria validità soprattutto nell’ambito della produzione di prototipi, l’industria ritiene che in futuro essa offrirà ottime opportunità per un’efficiente produzione di massa. Una sfida per raggiungere detto obiettivo è rappresentata dalla carenza di materiali idonei.

Attualmente Covestro sta mettendo a punto un vasto assortimento di filamenti, polveri e resine per tutti i consueti procedimenti di stampa 3D; detti prodotti presentano caratteristiche diverse e consentono di realizzare una gran quantità di nuove applicazioni. Di recente l’azienda ha inaugurato presso il quartier generale di Leverkusen un nuovo laboratorio per la produzione additiva.

Ricerca di talenti in loco
In occasione del K 2016 Covestro si presenta agli studenti, alle nuove risorse e alle persone con esperienza professionale anche come interessante datore di lavoro. Nel Career Bar i più motivati possono trovare persone disposte a prestare ascolto alle loro richieste ed i giusti interlocutori. Nello stand potete toccare con mano sviluppi innovativi e verificare se vi identificate nei nostri valori aziendali: curiosi, coraggiosi e colorati.

“Plastics Shape The Future”
Il 19 ottobre Patrick Thomas inaugurerà, in qualità di presidente dell’associazione interprofessionale PlasticsEurope, la mostra speciale “Plastics Shape The Future” all’interno del padiglione 6, dove i visitatori potranno scoprire grazie a quali sviluppi le materie plastiche daranno forma al nostro futuro e come contribuiranno ancor più di oggi ad affrontare e superare le grandi sfide dell’umanità.

Tutti i giornalisti sono invitati a visitare il Centro stampa Covestro nella galleria dello stand fieristico sito nel padiglione 6, dove avranno l’opportunità di discutere delle innovazioni presentate e riceveranno il kit messo a punto da Covestro per la stampa in occasione del K 2016. Ove richiesto, siamo ben lieti di organizzare una visita guidata nello stand o interviste.

Visitateci alla fiera delle materie plastiche K 2016 dal 19 al 26 ottobre a Düsseldorf, padiglione 6, stand A 75. Per ulteriori informazioni, consultate il sito http://www.k2016.covestro.com/.

Covestro:
Con un fatturato di 12,1 miliardi di euro nel 2015, Covestro si posiziona tra i leader mondiali del business dei polimeri. I principali campi d’attività sono rappresentati dalla produzione di materiali polimerici ad alta tecnologia e dallo sviluppo di soluzioni innovative per prodotti che trovano applicazione in molti ambiti della vita quotidiana. I maggiori settori di sbocco sono costituiti dall’industria automobilistica, dal comparto elettrico ed elettronico, dall’industria edile, dello sport e degli articoli per il tempo libero. Covestro, ex Bayer MaterialScience, dispone di 30 siti produttivi dislocati in ogni parte del mondo e alla fine del 2015 occupava circa 15.800 dipendenti (calcolati in posti a tempo pieno).

Questo comunicatostampa può essere scaricato dal server per la stampa di Covestro sul sito www.covestro.com.


Dichiarazioni previsionali
Questa informazione per la stampa può contenere dichiarazioni di carattere previsionale fondate sulle attuali aspettative e previsioni del management di Covestro AG. I risultati effettivi, la situazione finanziaria, l’andamento o la performance dell’azienda potrebbero differire in misura sostanziale dalle stime qui fornite a causa di diversi rischi noti e ignoti, incertezze e altri fattori,. Detti fattori comprendono quelli descritti nei rapporti pubblici di Covestro e disponibili sul sito www.covestro.com. L’azienda non s’impegna a completare o aggiornare tali dichiarazioni previsionali oppure a modificarle sulla scorta di eventi o sviluppi futuri.